Tutta la rete contro le mafie: rompi il silezio!

Giovedì 21 marzo, nella Giornata della Memoria e dell’Impegno per ricordare le vittime innocenti delle mafie, la rete si impegna a spezzare il silenzio rilanciando lo spot “Libera la tua voce”. Anche UCampus, insieme a RadUni, l’Associazione nazionale delle radio universitarie, aderisce all’iniziativa promossa da Altratv.tv, il network delle web tv italiane e dei media digitali.

«Le mafie parlano tutte le lingue. L’unico che non parla sei tu. Rompi il silenzio. Libera la tua voce”. Così recita il video dell’associazione Libera per ricordare le vittime innocenti di tutte le mafie e per invitare tutti – e soprattutto le giovani generazioni – a rompere il mura di omertà. #NoMafie l’hashtag per twittare.

«Lo spot ruota attorno a due concetti che si basano su dati reali: la criminalità non è più fatta da rozzi pastori che praticano estorsioni, ma è piuttosto una holding – sottolinea Lorenzo Del Bianco, direttore creativo della casa di produzione – E Proprio in virtù del fatto che le minacce sono spesso opera di uomini in doppiopetto che si mimetizzano nella “migliore società”, è importante denunciare comportamenti riconducibili alle prassi della criminalità».

Potrebbero interessarti