Trofeo dei Collegi (calcio a 11 maschile): Golgi e Don Bosco continuano a vincere

Trofeo Collegi calcioProsegue la corsa al “Coppone” di calcio per i collegiali pavesi, i risultati delle ultime gare sono stati: Cardano 0-0 Valla, Don Bosco 2-1 Borromeo, Golgi 3-0 Cairoli, Fraccaro 1-1 Spallanzani.

Cronaca:

La partita che ha aperto la settimana di gare allo stadio Mascherpa è stata Cardano-Valla martedì sera alle 19.30. Gara abbastanza brutta. La paura di perdere ha il sopravvento ed entrambe le squadre sono preoccupate da una potenziale sconfitta, che le metterebbe in una posizione in classifica non rassicurante. Di occasioni veramente pericolose non ce ne sono e le difese si limitano, senza tanto affanno, a bloccare le offensive avversarie. Ne esce un noioso 0-0 che porta il Valla a quota cinque punti in classifica e il Cardano a quota due, senza ancora nessuna vittoria dopo tre gare.

La seconda gara ha visto i gialloverdi del Don Bosco affrontare il collegio Borromeo. Dopo soli tre minuti il centrocampista Berbenni ruba la palla sulla trequarti avversaria e batte il portiere del Borromeo con un favoloso destro a incrociare, portando in vantaggio il Don Bosco. La gara sembrerebbe in discesa per il collegio salesiano, ma il Borromeo è ben organizzato e reagisce egregiamente affacciandosi non poche volte in area del Don Bosco, anche se la difesa di quest’ultima riesce sempre a neutralizzare gli attacchi avversari e a ripartire, sfiorando pochi minuti prima dell’intervallo il raddoppio con Di Marco, fermato da una parata strepitosa di Rho. Il primo tempo si conclude sull’ 1-0. Nel secondo tempo il Borromeo va subito vicino al pareggio con Cucinotta, ma la difesa salva sulla linea a portiere battuto. Il pareggio è solo rimandato : pochi minuti più tardi è sempre Cucinotta a sfruttare un lancio lungo e a beffare di destro la retroguardia avversaria, non esente da colpe. Il pareggio sembra aver risvegliato il Don Bosco che, alla mezzora della ripresa, si ritrova in superiorità numerica. Lena, già ammonito, entra duro su Berbenni. L’arbitro non esita a tirar fuori il secondo giallo e ad espellere il giocatore del Borromeo. L’uomo in più spinge il Don Bosco a cercare con più forza il vantaggio, ma il Borromeo si rintana bene in difesa e sembra resistere. In pieno recupero, però, Tambuzzo serve con uno splendido assist in profondità Moriconi. L’attaccante gialloverde è bravo a restare freddo davanti al portiere e a scartarlo, depositando poi la palla in rete a porta vuota. I tifosi esplodono e i giocatori della panchina corrono in campo per abbracciare il compagno. Nel restante recupero il Don Bosco difende il vantaggio e porta a casa la terza vittoria di fila su tre partite e sale a quota nove punti. Il Borromeo può uscire a testa alta, ma il gol subito nel finale lo blocca a quattro punti e gli lascia l’amaro in bocca.

Giovedì sera, la sfida che ha aperto le danze è stata Golgi-Cairoli. Nel primo tempo la gara è equilibrata, con il Golgi che sfiora il gol del vantaggio con un tiro dalla distanza di Lo Porto e un pallonetto di Schiesaro, ma in tutte e due le occasioni la retroguardia giallo nera si salva in extremis. All’intervallo si è ancora bloccati sullo 0-0, ma ne primi minuti della ripresa i biancoverdi trovano subito il vantaggio. Su un calcio di punizione dai trenta metri, il portiere del Cairoli sbaglia ad uscire e sulla mischia successiva Lo Porto è il più lesto a trovare il pallone e a depositare in rete. Pochi minuti dopo è ancora il Golgi a trovare il gol del raddoppio con Panarinfo bravo a sfruttare la respinta del portiere sul tiro di Cavanna e ad insaccare a porta vuota. Il numero 7 biancoverde non è ancora soddisfatto e trova anche la doppietta personale, segnando ancora a porta vuota su assist di Macchione e siglando il 3-0. Al triplice fischio il risultato è invariato e il Golgi può festeggiare la quarta vittoria su quattro partite salendo a dodici punti a punteggio pieno. Il Cairoli, invece, subisce la seconda sconfitta consecutiva e resta bloccato a quattro punti.

Il secondo incontro della serata è stato Fraccaro-Spallanzani. Intorno a una cornice di tifosi meravigliosa, la partita corre su binari molto intensi con le due squadre che lottano su ogni pallone e non esitano mai ad attaccare. Dopo mezzora di gioco dove entrambe le compagini rischiano di andare in vantaggio, è il Fraccaro a sloccare il risultato. Barbieri sfrutta una papera del portiere biancoazzurro in uscita e insacca a porta vuota. Lo Spallanzani reagisce veementemente e sfiora il pareggio in varie occasioni, ma il portiere biancorosso Placido è in serata di grazia e compie due miracoli. Al termine del primo tempo il Fraccaro rimane in vantaggio 1-0. Il secondo tempo si apre con un calcio di rigore per lo Spallanzani, con la retroguardia biancorossa che stende il capitano biancoazzurro Giarrana in area di rigore. Il portiere fraccarotto Placido intuisce l’angolo e compie l’ennesima prodezza della sua serata parando il rigore e salvando il risultato. Lo Spallanzani continua a spingere e su calcio d’angolo riesce finalmente a trovare il meritato pareggio. Giarrana, di sinistro, pesca in area la testa del colosso Auria, che colpisce la palla mandandola sul palo lontano e battendo l’incolpevole Placido. Manca mezzora alla fine del match e l’inerzia sembra tutta a favore dello Spallanzani, ma il Fraccaro ha grinta e oltre che a difendersi, prova con carattere a ritrovare il vantaggio. Negli ultimi minuti c’è tempo anche per l’espulsione di Ilardo del Fraccaro per proteste, ma i suoi compagni resistono anche in dieci e la partita termina sull’ 1-1. Il Fraccaro sale a quota cinque punti in classifica, mentre lo Spallanzani sale a sette punti.

GB

Potrebbero interessarti