Torna la rassegna Sguardi Puri

Sono “Le forme dell’amore” il tema del tradizionale appuntamento d’inverno che allieterà i pavesi cinefili più intransigenti da domani fino al calar del mese di marzo: Sguardi Puri 2.0, curata da Roberto Figazzolo e giunta alla sua tredicesima edizione con doppi appuntamenti al Cinema Politeama, pomeridiani e serali, e numerosi workshop al Broletto.

Arrivano le prime visioni in città, a partire dal film d’apertura del 15 gennaio: l’atteso e discusso “Reality” di Matteo Garrone, Gran Prix Speciale della giuria all’ultimo Festival di Cannes.

Si inizia bene e si continua ancora meglio perché dalla kermesse francese più scintillante giungono in sala anche l’immenso e commovente “Amour” di Haneke e “Un sapore di ruggine e ossa” di Jacques Audiard. Ma le danze a giro di festival continuano con il film dell’anno “Pietà”, ultimo Leone d’oro a Venezia del coreano Kim Ki-Duk, seguito, in ordine sparso, da altre pellicole altrettanto premiate quali “Il rosso e il blu” di Piccioni, “La sposa promessa” di Burshtein o il franco-canadese “Monsieur Lazhar” di Falardeau.

Tanti appuntamenti da non perdere (ecco il programma completo), senza dimenticare gli eventi speciali dedicati alla Shoah nonché la proiezione dell’8 marzo per Cinema Femminile Plurale tutta dedicata alle donne con l’ultimo film di Francesca Comencini. E sarà un’altra donna a chiudere la rassegna: Anne Fontaine, il 20 Marzo, con “Il mio migliore incubo!”.

SP

Potrebbero interessarti