The Brand called you

Come avere successo? Come capire i nostri valori, le nostre potenzialità ed essere sempre coerenti con le scelte che facciamo?

Questi i temi della conferenza “The Brand called you”, organizzata lo scorso giovedì sera in aula Scarpa dal Corso di Laurea Magistrale in International Business and Economics, durante la quale sono emersi anche numerosi consigli su come presentarsi al meglio a un colloquio di lavoro.

Viviamo in un mondo dove i brand – i marchi, le firme – ci circondano ovunque, definiscono continuamente ciò che siamo, e a volte finiamo per dimenticare che ciò che conta realmente siamo noi!

«Be true to yourself», traduzione «sii fedele a te stesso», è il motto di Elisabetta Giannoni, Senior Director HR presso Ralph Lauren (foto). Un consiglio che ha ripetuto più volte durante i suoi interventi poichè «si può fingere per un’ora o due durante il colloquio – ha detto – ma a lungo andare diventa impossibile farlo».

Un altro aspetto che non dobbiamo dimenticare è che ognuno di noi è diverso dagli altri, tuttavia una cosa è certa: non siamo fatti per stare in una gabbia. «Se avete la possibilità, andate oltre. Andate dove vi porta il vostro pensiero, il vostro lavoro. Non abbiate paura di viaggiare» è il messaggio di Diana Chimienti, giovane Responsabile Leadership Development di Fiat Industrial. Per lei avere successo vuol dire essere sempre curiosi, essere disposti a fare dei sacrifici e avere una mentalità aperta.

Qualche consiglio per affrontare nel modo corretto un colloquio di lavoro? Sapere il più possibile sull’azienda nella quale si vuole lavorare, fare domande per mostrarsi interessati, instaurare un vero e proprio dialogo con chi si ha di fronte, essere sempre reattivi, umili ed onesti; provare che si è capaci a lavorare in team e, ultimo ma non meno importate, vestirsi correttamente e coerentemente secondo le logiche del futuro ruolo che si andrà a ricoprire.

FC

Potrebbero interessarti