Poeti laureandi: vince una poesia sulla memoria

Poeti laureandiCerimonia conclusiva, ieri pomeriggio al Collegio Santa Caterina, per l’undicesima edizione del concorso letterario “i Poeti Laureandi” rivolto a tutti gli studenti dell’Università di Pavia.

La giuria presieduta dal poeta e critico Maurizio Cucchi ha decretato come vincitore la poesia “Mio nonno passeggiava a ritroso” di Sabrina Amadori, studentessa di Lettere moderne: «la poesia è dedicata ad una persona anziana che cammina per le vie del paese che adesso riesco ad immaginare come qualcosa di immateriale come il vento, come la memoria» ha raccontato la stessa a UCampus.

Mio nonno passeggiava a ritroso, lento / Aleggia nel bar, tra i tavoli assopiti / Lontano dalle lancette affilate / Che lacerano senza sosta la vita / Semina la terra bagnata e si mesce col vento / Si nasconde tra le rocce dei fiumi / Profuma di alberi e di cemento / In continuo viaggio di pensiero in pensiero / Sussurra all’orecchio immagini sbiadite / Poi rimbalza dalle cornici sul comodino / Alla cassetta degli attrezzi in cantina. / Ogni notte si toglie le scarpe pulite / E si corica in silenzio fra queste lenzuola.

Al secondo posto si è classificato Rudy Toffanetti con “Cassandra”, medaglia di bronzo a Chiara Locatelli con “Atene”.

Nota allegra della serata è stata la comunicazione che tra i premi assegnati ai vincitori quest’anno sarà compreso anche un salame di Varzi: mai vittoria è stata più gustosa!

DC

Potrebbero interessarti