No-slot, sabato la manifestazione nazionale a Pavia

Nel nostro Paese il 12% della quota consumi delle famiglie viene spesa per i giochi d’azzardo, alle macchinette che ormai troviamo anche nel bar appena sotto casa. Solo Pavia conta 1301 esercizi pubblici abilitati all’installazione di newslot o videolottery, che ogni giorno incassano da un minimo di 1 euro ad un massimo di 2.000 euro.

Le associazioni e i gruppi di Pavia impegnati contro il gioco d’azzardo, guidati dal Collettivo Senza Slot, organizzano per sabato 18 maggio una “Manifestazione nazionale anti slot” (a destra il logo), che prolunga e porta al termine i tre giorni de “La Carovana Antimafie” tenutasi questa settimana in città.

Il corteo partirà alle 9.30 da Piazza della Stazione e presguirà per le vie del centro fino a Piazza Vittoria (l’evento su Facebook).

Abolire il gioco legalizzato é uno degli obiettivi principali, come quello di togliere le licenze ai bar che negli ultimi anni si sono stati trasformati in una sorta di casinò e abolire la pubblicità statale e privata al gioco d’azzardo.

FC

Potrebbero interessarti