Le mafie in Lombardia negli ultimi 20 anni

Questa sera, alle ore 21, al collegio universitario S. Caterina (via San Martino 17/b) si tiene il quarto appuntamento del ciclo di incontri con i protagonisti della lotta contro la criminalità organizzata.

A questo incontro, incentrato sulla mafia in Lombardia negli ultimi vent’anni, parteciperà Alberto Nobili attualmente procuratore aggiunto presso il Tribunale di Milano; in magistratura dal 1979, fu tra i protagonisti della stagione delle grandi inchieste e dei primi maxi processi presso la Procura di Milano negli anni Novanta. Sarà presente anche Giuseppe Gennari, giudice per le indagini preliminari presso il tribunale di Milano; in Lombardia dal 1999, per anni si è occupato di criminalità economica, partecipando, come giudice, al primo processo italiano per il crack Parmalat. Dal 2006 lavora presso l’ufficio Gip, dove ha seguito diverse indagini di rilevanza nazionale, tra cui quella relativa all’attività di spionaggio della security Telecom-Pirelli.

Dialogherà con loro Piero Colaprico, giornalista de La Repubblica e coniatore del termine “tangentopoli”.

Il ciclo di incontri settimanali integra il nuovo corso dell’Università di Pavia in “Storia delle mafie italiane” attivato per l’anno accademico 2013-2014 e riconosciuto dai Dipartimenti di studi umanistici, scienze politiche e sociali, studi economici, studi giuridici. Il corso è tenuto dal professor Enzo Ciconte, considerato fra i massimi esperti in Italia delle dinamiche delle grandi associazioni mafiose.

Questo il programma dei prossimi appuntamenti:

Giovedì 7 novembre (ore 21) interveranno don Pino Demasi, referente di “Libera” per la Piana di Gioia Tauro, e Claudio La Camera dell’Osservatorio sulla ‘ndrangheta di Reggio Calabria. Il 14 novembre il tema sarà “Le donne contro la ‘ndrangheta” con Alessandra Cerreti – sostituto procuratore presso la DDA di Reggio Calabria, Raffaella Rinaldis – direttrice di “Fimmina TV”, e Serena Uccello – giornalista del Sole 24 ore.

Potrebbero interessarti