Mobilità internazionale, nuove borse con l’Erasmus Mundus

Si chiamano “Dunia Beam”, “Webb” e “Tempo” i programmi di scambio che mettono a disposizione degli studenti dell’Università di Pavia la possibilità di svolgere un periodo di studio o ricerca in un paese extra-europeo. In particolare, le destinazioni del primo sono Giordania, Libano e Palestina, mentre gli altri due consentono la mobilità in Bielorussia, Moldavia, Ucraina, Georgia, Azerbaigian e Armenia.

I tre progetti fanno parte del più ampio programma europeo Erasmus Mundus, di cui l’ateneo pavese è partner, che mira a migliorare la qualità dell’istruzione superiore e promuovere il dialogo e la comprensione tra i popoli e le culture attraverso la mobilità e la cooperazione accademica.

Le borse di studio per gli studenti ammontano a 1000 euro al mese, ma possono presentare la domanda anche i dottorandi, i ricercatori e il personale dell’Università. Le borse includono inoltre l’assicurazione sanitaria, le spese di viaggio e l’esenzione dal pagamento delle tasse d’iscrizione presso l’istituto ospitante.

La prima scadenza delle candidature è fissata al prossimo 3 febbraio per il progetto Webb. L’iscrizione al Tempo scade il 21 febbraio 2013 mentre quella del Dunia Beam il 28 febbraio.

Tutte le informazioni sul portale d’ateneo unipv.eu.

 

(Aggiornato 24/1/2013)

Potrebbero interessarti