L’Università di Pavia per un nuovo “open campus” europeo

Video  |   07/03/2019  |     236

L’Università di Pavia ha sottoscritto un’alleanza con altri 5 atenei tra i più antichi e prestigiosi d’Europa, volta a realizzare un nuovo spazio di mobilità internazionale sempre più libera. Il consorzio denominato “EC2U” con le università di Poitiers (Francia), Coimbra (Portogallo), Iasi (Romania), Turku (Finlandia) e Salamanca (Spagna), coinvolge anche le relative municipalità, andando dunque a creare una comunità estesa di oltre 1 milione e mezzo di cittadini, e di 160mila studenti e personale accademico.

Questo modello, un vero e proprio campus paneuropeo ispirato dai principi comunitari, è stato formalmente depositato lo scorso 27 febbraio presso la Commissione Europea, la cui agenzia per l’educazione ha messo sul piatto 60 milioni di euro a favore dei network tra università. EC2U, spiegano i promotori, «intende creare un ecosistema di istruzione superiore innovativo e inclusivo».

AT

Social
2008-2018