Le università italiane per Patrick George Zaky: «possa presto ritornare al dialogo con i propri colleghi e maestri»

News  |   13/02/2020  |     187

«La Conferenza dei Rettori Italiani registra con preoccupazione le notizie relative all’arresto dello studente universitario di nazionalità egiziana, Patrick George Zaky, regolarmente iscritto all’Università degli Studi di Bologna nell’ambito del Programma Erasmus Mundus e pertanto, a pieno titolo, parte della comunità universitaria italiana ed europea». Inizia così la nota della CRUI diffusa questa mattina, in rappresentanza degli atenei italiani, sollecitando «concrete iniziative già in atto a tutela dei valori di civiltà che costituiscono il proprium della vita universitaria». L’augurio della comunità accademica è che «Patrick George Zaky possa presto ritornare al dialogo con i propri colleghi e maestri e completare i suoi studi».

 

[Foto da Twitter]

Social
Erasmus 2020-2021, fino a un anno in un ateneo europeo. Candidature entro il 2 marzo