Le radio universitarie unite nel ricordo di Antonio Megalizzi. La maratona di 24 ore (ascolta)

News  |   12/12/2019  |     270

A un anno dalla scomparsa del giovane reporter rimasto vittima nell’attentato terroristico di Strasburgo, l’11 dicembre 2018, le radio universitarie italiane del network RadUni rilanciano la voce e gli ideali di Antonio Megalizzi con una nuova maratona di 24 ore.

«Proprio i giovani, che pagano il prezzo più alto all’intolleranza, all’odio, all’integralismo, rappresentano la maggiore risorsa per sconfiggere il terrorismo; e, per raggiungere questo traguardo di civiltà, è necessaria non soltanto l’azione determinata e responsabile delle istituzioni, ma anche una mobilitazione delle coscienze con un forte senso di solidarietà. Come sottolineava costantemente, l’Europa è la vera chiave del nostro futuro. Al pari di tanti suoi coetanei che si sentono europei, avvertiva come irragionevoli le barriere che vengono frapposte nel percorso di integrazione». Così il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Durante l’intera giornata di sabato 14 dicembre si potranno riascoltare i pezzi scritti o registrati da Antonio, e ancora le sue interviste e gli approfondimenti realizzati per il format internazionale Europhonica, un progetto universitario volto a promuovere e a diffondere le tematiche europee tra i giovani. Durante la maratona, live fino alla mezzanotte, andranno in onda anche alcuni contributi dalle Istituzioni e il racconto “Cielo d’Acciaio”, scritto da Megalizzi e registrato in suo omaggio dai colleghi della redazione di Europhonica (ascolta).