La terza campagna degli archeologi dell’Università di Pavia in Oltrepò

Continuano gli scavi degli archeologi dell’Università di Pavia nelle vicinanze dell’attuale Cascina Boarezza, nei pressi di Rivanazzano Terme, nell’Oltrepò pavese. I ricercatori hanno indagato quest’anno il lato nord dell’edifico rustico rinvenuto nel 2016 e caratterizzato da più fasi di vita, dall’età augustea a quella di Costantino. Altri importanti reperti si aggiungo alla lunga lista di quelli già rinvenuti, come monete e numerose tipologie di ceramiche, tra cui quella “a vernice nera” (IV-I sec. a.C.).
In un nuovo scavo, a poche centinai di metri dal campo principale, sono emerse invece tracce di intonaco: segno di una probabile villa mista con una porzione dedicata a residenza per il dominus.
La campagna si inserisce in un più ampio progetto di ricostruzione del paesaggio storico fatto non solo di opere dell’uomo ma anche della natura, e in questo caso realizzato in collaborazione con i ricercatori di geologia per lo studio dei paleosuoli e delle divagazioni del torrente Staffora.

Potrebbero interessarti