Iuss, una lezione su emergenze e calamità naturali

Molti Paesi in tutto il mondo devono affrontare rischi geologici come terremoti e alluvioni, ma, spesso, non hanno un’adeguata conoscenza di questi pericoli e non investono nella prevenzione in modo efficace.

Da questa premessa nasce l’incontro di domani, martedì 28 maggio, “Affrontare il rischio”, in cui quattro esperti da Stati Uniti, Australia e Italia, che lavorano con Governi e organizzazioni internazionali, parleranno del ruolo della scienza nella definizione e gestione dei rischi.

L’incontro, aperto al pubblico fino a esaurimento posti, si terrà alle 17.30 presso la Sala del Camino del Broletto (piazza Vittoria 15). Interverrà in apertura Alberto Monti, professore di diritto privato comparato allo IUSS di Pavia e responsabile, presso la Fondazione Eucentre, della sezione “Risk Governance” che si occupa di ricerca nell’ambito degli aspetti giuridici, economici e istituzionali legati alla gestione dei grandi rischi.

Seguiranno gli interventi di John Schneider, di Geoscience Australia, l’agenzia governativa specializzata nelle scienze della terra, Ross Stein, dell’United States Geological Survey, l’agenzia americana per il monitoraggio geologico e ambientale e Kenneth L. Verosub, docente al Dipartimento di geologia dell’Università della California a Davis, Stati Uniti.

I tre esperti parleranno del gran numero di persone esposte nel mondo ai rischi geologici e della necessità per gli Stati di avere una conoscenza adeguata di questi pericoli e del loro impatto umanitario ed economico e di condividere procedure per la gestione delle emergenze che possano ridurre l’impatto degli eventi naturali estremi.

Potrebbero interessarti