Il Presidente Mattarella: «la ricerca è un bene comune che sollecita responsabilità comuni»

Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella parla della ricerca: "è un bene comune", ha detto.

«La ricerca è uno snodo decisivo, un bene comune. La ricerca è un metodo. La ricerca è un gioco di squadra. La ricerca vincerà sulla pandemia da Covid». Così il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella sul valore della ricerca scientifica per la nostra società e sul lavoro dei ricercatori: «disponiamo di forze, di intelligenze, di risorse umane». L’occasione è stata la cerimonia de “I Giorni della Ricerca”, iniziativa promossa dall’Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro, tenutasi lo scorso 26 ottobre al Quirinale.

«Mentre si combatte il virus con rigore e unità – ha detto – occorre essere capaci di procedere e di progredire, di compiere anche le scelte per un servizio sanitario sempre migliore, ancor più vicino alle esigenze dei malati, ancor più attento alla persona, alla prevenzione, ancora più accessibile».

Nel suo intervento il Capo dello Stato ha sottolineato che «la ricerca si associa anche a un altro termine: “responsabilità”», specificando sul tema delle fake news: «la società della comunicazione immediata e globale ci mette a disposizione conoscenze fino a ieri inaccessibili. Ma talvolta ciò può anche disorientare, e taluno finisce nel tunnel delle false notizie, delle dicerie, della perversa volontà di ingannare con la disinformazione».

[Foto da quirinale.it]

Potrebbero interessarti