I giorni della Memoria, Pavia non dimentica

memoria 2015Due settimane di iniziative per riflettere sui conflitti e non dimenticare l’orrore della Shoa, per combattere contro l’indifferenza, affinchè simili eventi non possano mai più accadere. Apre, lunedì 26 gennaio, lo spettacolo del laboratorio teatrale “Matricola” al Teatro Volta in Piazzale Salvo d’Acquisto 2.

Martedì 27 gennaio, Giornata della Memoria, dalle 10.30 nell’aula Magna del Collegio Ghislieri, dopo gli interventi istituzionali e la consegna delle medaglie d’onore ai deportati, la testimonianza del Presidente provinciale dell’Associazione nazionale ex deportati Luigi Bozzini.

Seguiranno le letture sull’Olocausto a cura della Consulta Provinciale degli Studenti; la performance “La luce del ricordo” degli studenti del Liceo Artistico “A. Volta”; infine l’esecuzione di brani a cura degli studenti del Liceo Musicale “Adelaide Cairoli”.

La sera, alle ore 21 presso Santa Maria Gualtieri – Piazza Vittoria, gli Amici della Bonetta proporranno la lettura scenica del libro “Destinatario conosciuto” di Kressmann Taylor Katherine.

CASTELLO VISCONTEO

Il Giorno della Memoria comincia con l’apertura straordinaria della mostra “Trame di guerra, dalla Prima all’ultima” (ai Musei Civici fino alle ore 17). Il programma continua nel pomeriggio, alle 16.30, con la lettura e l’analisi dei film Orizzonti di gloria di Stanley Kubrick e Notte e nebbia di Alain Resnais.

Giovedì 29 gennaio, alle ore 11, le conferenze di “Storie nella Storia. La Grande Guerra ricostruita attraverso le memorie dei soldati”; venerdì 30 gennaio, alle ore 16.30, un’altra proiezione, No Man’s Land di Danis Tanović.

Gli eventi proseguono domenica 1 febbraio, alle ore 16.30, con le letture sceniche di Sepolti i nostri cuori, a cura di Bruno Cerutti, su testi di Michele Mari, Enzo Jannacci, Trilussa, Alessandro Baricco, Gabriele Vacis. Mentre sabato 7 febbraio si terrà un appuntamento speciale sulla Resistenza.

UNIVERSITÀ

Lunedì 2 febbraio 2015, alle ore 20.30 in Aula ‘400 – Piazza Leonardo da Vinci, Arcigay e Universigay propongono “La Memoria sono anch’io” (evento Facebook). Un percorso culturale, emotivo e sensoriale; una performance contemporanea, che coinvolgerà direttamente il partecipante nella riflessione, in quello che sarà un viaggio nella Memoria.

Potrebbero interessarti