I chimici dell’Università di Pavia consegnano i primi 200 litri di disinfettante al San Matteo

«Soluzione igienizzante in consegna al San Matteo». È il messaggio di questa mattina dei ricercatori e dei tecnici del Dipartimento di Chimica dell’Università di Pavia che nei giorni scorsi hanno prodotto su base volontaria 198 litri di disinfettante, successivamente certificato da HBW. Sfruttando le scorte nei magazzini, all’interno dei laboratori di Via Taramelli si è creata una sorta di catena di montaggio (foto). Partendo dall’acqua distillata sono stati aggiunti l’acqua ossigenata, la glicerina e l’alcol etilico, come da indicazioni dell’Organizzazione Mondiale della Sanità.

«Siamo convinti – scrivono i chimici unipv – che questo impegno non finirà qui. Infatti grazie alle aziende del territorio che si sono già offerte di fornirci le materie prime, saremo in grado di preparare altri lotti su più larga scala, che in caso di necessità saranno consegnati al Policlinico San Matteo o altri enti pubblici in difficoltà nelle forniture». Le prime taniche erano indirizzate alla Terapia Intensiva diretta dal Prof. Raffaele Bruno.

Potrebbero interessarti