Human Brain Project, domani il meeting italiano

Si tiene domani, 17 ottobre, a Pavia (ore 14, presso palazzo Botta, aula Golgi) il primo meeting del gruppo italiano dello Human Brain Project: il mega progetto approvato a inizio anno dalla Commissione europea con un finanziamento da 2 miliardi di euro.

Una ricerca di natura innovativa e addirittura rivoluzionaria: rappresentare il cervello con modelli matematici. Obiettivo di HBP è infatti quello di ricostruire il cervello umano, pezzo a pezzo, grazie a modelli e simulazioni realizzati con super computer. Un progetto che promette notevoli avanzamenti nel campo della biomedicina e della tecnologia.

Human Brain Project vede in prima linea gruppi italiani dell’Università di Pavia, del Politecnico di Torino, dell’Università di Firenze, dell’Istituto Fatebenefratelli di Brescia, e del CINECA.

L’incontro di Pavia è organizzato in occasione dell’ Ottorino Rossi Award, premio che l’Università di Pavia conferisce ogni anno ai padri della Neurologia. Quest’anno il premio Founders of Neurology viene assegnato, il 18 ottobre, a Henry Markram, coordinatore di Human Brain Project, che presenterà le motivazioni, implicazioni e prospettive della ricerca.

 

> Leggi ancheRicerca, il primo simulatore di cervello umano” del 29/1/2013

Potrebbero interessarti