Giornata Mondiale del Rifugiato: gli eventi in Università

Eventi  |   14/06/2017  |     339

In occasione della Giornata Mondiale del Rifugiato che verrà celebrata in tutto il mondo il prossimo 20 giugno, l’Università di Pavia organizza una serie di appuntamenti per riflettere sul tema delle migrazioni forzate sotto vari aspetti.

Venerdì 16 giugno, alle ore 10 presso l’Aula Grande di Scienze politiche, sarà presentato il volume “Intra Moenia”, ovvero il rapporto realizzato sulla base dei report di differenti organizzazioni sociali indipendenti, che consente di ottenere una visione e una valutazione complessiva dell’articolato sistema di accoglienza per i rifugiati e per i richiedenti asilo presente nel nostro Paese.

I centri sono infatti, si legge nell’introduzione: «differenziati per la natura dell’ente gestore (istituzionale o del privato sociale), per gli obiettivi (prima o seconda accoglienza), per l’approccio (assistenzialista o progettuale), per la natura più o meno coercitiva dell’inserimento, per il carattere nazionale o locale del sistema di rete entro il quale il centro d’accoglienza è inserito, per le caratteristiche strutturali (centri collettivi o appartamenti singoli), per la tipologia dei servizi erogati, nonché per la capacità ricettiva».

Nel pomeriggio, alle 14:30, avrà inizio un seminario multidisciplinare sul tema delle rotte migratorie e si parlerà anche del contributo della genetica forense all’identificazione delle vittime nel Mar Mediterraneo, in particolare di un progetto che intende restituire l’identità ai morti del naufragio del 3 ottobre 2013. Seguirà la proiezione del film-documentario “Wallah, Je Te Jure”, girato da Marcello Merletto nel 2016 lungo le rotte dall’Africa occidentale all’Italia.

Sabato 17 giugno 2017, alle 9:30 nell’Aula A di Scienze politiche, interverranno l’avvocato Marco Quiroz Vitale e la responsabile dell’area “Maltrattamento donna” della Caritas Ambrosiana, Claudia Biondi, sulle implicazioni giuridiche delle tratte dei migranti.

L’immagine in alto è tratta da https://data2.unhcr.org/en/situations/mediterranean e mostra la rotta mediterranea dal 1° gennaio 2017 al momento della pubblicazione di questo articolo.

 

LEGGI ANCHE > L’Università di Pavia accoglie 5 nuovi studenti rifugiati

 

[Aggiornato 20/6/2017 ore 11:13]

Social
Instagram