Elezioni, studenti all’estero esclusi dal voto: è definitivo

«Il Consiglio ha valutato approfonditamente, grazie alle relazioni dei Ministri dell’interno e degli affari esteri, la possibilità di consentire agli studenti Erasmus la partecipazione al voto dall’estero per le prossime elezioni politiche, come auspicato in precedenza.

La discussione ha posto in evidenza delle difficoltà insuperabili: anzitutto di tempo e di praticabilità e, soprattutto, di costituzionalità nel selezionare unicamente gli studenti Erasmus – escludendo tutti gli altri soggetti che si trovano all’estero per ragioni di studio, ma senza una borsa Erasmus – come nuova categoria di elettori temporanei. La discrezionalità di scelta che eserciterebbe il Consiglio con questa decisione contrasta con i principi di partecipazione democratica, eguaglianza ed effettività del diritto di voto previsti dalla Costituzione».

E’ questo il comunicato definitivo di Palazzo Chigi, al termine del Consiglio dei Ministri di oggi, in merito alla polemica portata avanti dagli studenti Erasmus sull’esclusione dal voto per corrispondenza di tutti i cittadini italiani temporaneamente all’estero.

Domenica 20 gennaio il Presidente del Consiglio Mario Monti era intervenuto in una nota invitando «il Ministro degli interni Annamaria Cancellieri e il Ministro degli affari esteri Giulio Terzi di Sant’Agata a fare tutto quanto è possibile per consentire il voto agli italiani che si trovano temporaneamente all’estero per attività quali il programma Erasmus».

Di ieri invece il comunicato della Farnesina in cui si parla di «stretto coordinamento con il Viminale per valutare ogni possibile intervento per rispondere alla richiesta di studenti che si trovano temporaneamente all’estero nel quadro del programma Erasmus di esercitare il diritto di voto per corrispondenza». Il Ministro degli Esteri Giulio Terzi aveva inoltre sottolineato come «qualsiasi soluzione dovrà naturalmente tener conto dell’esigenza di assicurare parità di trattamento tra tutte le categorie di ‘temporanei’ egualmente interessate».

Per approfondire i temi della protesta: http://ucampus.unipv.it/?p=6899

 

(Aggiornato 22/1/2012, ore 21:18)

Potrebbero interessarti