“Effetti della quarantena sullo stile di vita”, i risultati del sondaggio dell’Università di Pavia

Attività fisica, abitudini alimentari e ricadute psicologiche nella popolazione universitaria pavese. Sono i temi del sondaggio proposto a docenti, ricercatori e studenti durante il lockdown da Covid-19. Il team di ricerca del Dipartimento di Sanità Pubblica, Medicina Sperimentale e Forense e del Dipartimento di Scienze del Sistema Nervoso e del Comportamento, pubblica ora i risultati dell’indagine (link).

I quasi 1200 intervistati indicano: meno attività fisica e più tempo passato seduti, ma anche l’adozione di abitudini alimentari più salutari (il 68% delle risposte segnala un aumento del consumo di frutta e verdura), seppur con un maggiore introito calorico giornaliero per il 23% dei partecipanti. Sul fronte dello stress psicologico «i sintomi di ansia e depressione sembrano essere più frequenti nel genere femminile e tra gli studenti».

I dati raccolti, evidenziano i ricercatori, potranno «aiutare le autorità pubbliche locali e nazionali ad operare con maggiore consapevolezza in relazione alle misure di contenimento da Covid-19».

SFOGLIA IL REPORT

Potrebbero interessarti