Dottorati di ricerca, consegnati i diplomi

«Mi sono laureato in Geologia e Risorse naturali, ho fatto il dottorato in Scienze della Terra con un progetto sulla crosta oceanica. Ho vinto una borsa di studio e sono stato negli Stati Uniti sei mesi: mi ha aperto le porte, mi sono fatto un buon curriculum». Questa la testimonianza di Filippo Alessi, uno dei neo-dottori che hanno ricevuto il diploma di dottorato, lo scorso 7 dicembre, durante l’inaugurazione dei corsi 2012-2013.

Sono attualmente 610 i dottorandi di Pavia, 59 gli stranieri. L’Ateneo ha attivato 26 corsi di dottorato di ricerca, organizzati in cinque Scuole, coordinate dalla prof.ssa Guglielmina Nadia Ranzani: Scienze umanistiche, Scienze e Tecnologie “Alessandro Volta”, Scienze dell’Ingegneria, Scienze sociali e Scienze della vita “Camillo Golgi”. 18 corsi prevedono una co-tutela internazionale e la partecipazione a progetti di ricerca in cooperazione con enti di ricerca e Università di tutto il mondo.

Voto positivo per gli scambi all’estero. Dalle testimonianze dei neodiplomati pavesi emerge infatti un forte arricchimento da queste esperienze internazionali: «mi sono laureato in ingegneria meccanica, ho seguito il dottorato in Bioingenieria e Bioinformatica – racconta Simone – Ho avuto la fortuna di girare un po’, sono stato per alcuni mesi in America dove ho fatto attività formativa». «Ho avuto un’esperienza di un anno a Barcellona – afferma Serena, neurobiologa – spero di continuare a viaggiare all’estero».

BC

 

(Aggiornato 17/12/2012)

Potrebbero interessarti