Crui, 19 provvedimenti urgenti per il nuovo Governo

La Conferenza dei Rettori delle Università italiane, nell’assemblea del 23 maggio, ha elaborato un documento rivolto al nuovo Governo e, in particolare, al Ministro Maria Chiara Carrozza contenente tutte le «questioni che rappresentano urgenze imprescindibili sulle quali adottare i necessari provvedimenti».

«Lo stato dell’Università italiana è drammatico dopo quattro anni di tagli – si legge nel comunicato – La CRUI chiede dunque con forza che l’Università entri immediatamente nell’agenda politica del Governo».

Le questioni riguardano il recupero dell’autonomia costituzionalmente garantita, il turnover, la semplificazione delle procedure amministrative, la programmazione finanziaria (inclusa quella edilizia) e del diritto allo studio. Da questi temi i Rettori hanno elencato 19 punti «ciascuno dei quali – scrivono – potrebbe equivalere a un provvedimento normativo (per lo più decreti ministeriali)».

Le criticità, secondo la CRUI, toccano anche i Dottorati di ricerca, la consistenza e la distribuzione dei fondi per la ricerca (PRIN), la Mobilità interateneo, le Università non statali e quelle telematiche.

Leggi il documento completo sul sito www.crui.it

Potrebbero interessarti