Nuova classifica Censis, l’Università di Pavia è seconda in Italia. Al top le LM di area scientifica

Con un punteggio complessivo di 90,3 l’Università di Pavia si attesta al secondo posto nella nuova classifica “grandi atenei statali” del Censis. Nell’edizione 2020-2021 resa nota oggi, l’ateneo pavese guadagna due posizioni rispetto allo scorso anno, confermando la sua presenza decennale nella top 5 del Paese. Nel dettaglio, l’istituto di ricerca evidenzia un incremento di 9 punti dell’indicatore relativo alle strutture (è seconda), più 6 punti per comunicazione e servizi digitali e più 7 punti per l’occupabilità dei propri laureati a un anno dal conseguimento del titolo (per quest’ultimo indicatore Pavia è quarta così come lo è sul fronte dell’internazionalizzazione).

A questa classifica si aggiunge il ranking dei corsi di laurea triennali, dei corsi a ciclo unico e delle lauree magistrali biennali secondo la progressione di carriera degli studenti e i rapporti internazionali. Complessivamente si tratta di 64 classifiche, che possono aiutare i giovani e le loro famiglie a individuare con consapevolezza il percorso di formazione.

I RISULTATI DELL’OFFERTA FORMATIVA

L’Università di Pavia ottiene la medaglia d’oro per le lauree magistrali di area scientifica (Biologia, Fisica, Matematica, Chimica, Biotecnologie, Scienze della Natura…), mentre è seconda in Italia per Psicologia e per i corsi del gruppo letterario-umanistico (Archeologia, Filologia, Scienze storiche…). Medaglia d’argento anche per il corso di laurea a ciclo unico in Medicina e Chirurgia. Terzo posto per Ingegneria Edile-Architettura; quarto posto per Farmacia e per Odontoiatria.

Tra le triennali risultano abbondantemente nella top 10: i corsi del gruppo scientifico; Ingegneria civile e ambientale; i corsi di area politico-sociale e comunicazione; Psicologia; Scienze motorie; Economia; Filosofia; Lettere; Storia.

AT

 

[Immagine: dettaglio dal sito censis.it – Aggiornato 13/7/2020 ore 16:46]

Potrebbero interessarti