Big data e sport, la ‘winter school’ all’Università di Pavia

Le nuove tecnologie digitali al servizio dello sport per un’analisi ancora più approfondita della prestazione ma anche delle strategie per vincere un match. Dai big data ma anche da tutti i dispositivi di ultima generazione, anche indossabili – i cosiddetti wearable device, si possono ricavare informazioni preziose a partire dall’allenamento stesso, che diventa così sempre più personalizzato. Qualunque gesto atletico e ogni frazione di una partita possono essere tracciati e analizzati grazie all’intelligenza artificiale, offrendo così prospettive quasi illimitate allo staff tecnico. In questo scenario il Corso di Scienze Motorie dell’Università di Pavia organizza un percorso formativo gratuito nei giorni 24-28 febbraio (iscrizioni). Tra i docenti anche gli esperti di MYagonism, la start up pavese specializzata nel basket, di FootballIntelligence e di Volleymetrics.

 

[Foto da Facebook @MYagonismNetsporting]

Potrebbero interessarti