Al via le domande per l’Erasmus, fino a 12 mesi all’estero per studio

News  |   07/02/2019  |     433

L’Università di Pavia ha pubblicato il nuovo bando per la mobilità internazionale degli studenti per motivi di studio, nell’ambito del programma Erasmus+. Possono candidarsi tutti i cittadini comunitari e non comunitari che per l’anno accademico 2018/19 risultano regolarmente iscritti ad un corso triennale, magistrale, a ciclo unico, ma anche a una Scuola di specializzazione, a un dottorato o a un master.

L’esperienza potrà avere una durata compresa tra i 3 e i 12 mesi continuativi, da farsi tra il 1° giugno 2019 e il 30 settembre 2020, in uno dei 34 Paesi che aderiscono ad Erasmus+, da Cipro ai Paesi Bassi, dal Portogallo alla Finlandia. Durante il periodo di mobilità si potranno frequentare le lezioni e sostenere gli esami (a fronte di un Learning Agreement), preparare la tesi, o svolgere una cosiddetta “mobilità combinata” studio-stage.

La domanda va inviata direttamente dall’area riservata on-line entro le 12:00 di venerdì 1° marzo 2019. Devono consegnarla a mano invece dottorandi, specializzandi e gli iscritti ai master. Per candidarsi sarà inoltre necessario sostenere i test linguistici o, nei casi di esonero previsti, allegare una certificazione, come pure consegnare o inviare al proprio docente-Delegato Erasmus i documenti previsti dal bando. Le borse di studio sono da 250 o 300 euro al mese in base al paese di destinazione, con integrazioni fino a 400 euro in base all’ISEE.

[Foto: stock.adobe.com]