2,3 milioni di euro alla ricerca dell’Università di Pavia

News  |   27/05/2015  |     1651

Creare modelli innovativi per sviluppare nuove strategie molecolari avanzate per correggere difetti genetici, in particolare, nel cuore.

E’ il progetto di ricerca coordinato dalla Prof.ssa Silvia Priori del Dipartimento di Medicina Molecolare che ha ottenuto di recente un finanziamento di 2,3 milioni di euro dallo European Research Council (ERC).

Lo studio, che va nella direzione della cosiddetta “medicina personalizzata”, ha come obiettivo primario «evitare le morti da arresto cardiaco in giovani e bambini che ad oggi non sono efficacemente proteggibili con farmaci e dispositivi impiantabili.»

«Al di là della soddisfazione – continua la Prof.ssa Priori – l’impatto pratico più importante del premio ricevuto è ovviamente rappresentato dal fatto che questo finanziamento può garantire uno stipendio sicuro per alcuni anni ai miei collaboratori precari.»

AT

Social
Instagram